Il Piano di attività 

1-Monitoraggio chimico-fisico per ottenere la caratterizzaione abiotica del sistema basato sullo studio della evoluzione temporale (in 18 mesi) e spaziale (in almeno 4 punti del lago) dei principali parametri chimico-fisici dell’acqua, attraverso un programma che prevederà cicli di campionamento/ analisi settimanali. In particolare, temperatura, salinità, pH, ossigeno disciolto, nutrienti (nitrati, nitriti, azoto ammoniacale, ione ortofosforico), e clorofilla a, verranno determinati nell’acqua, mentre potenziale redox e pH saranno misurati sui sedimenti mobili.
2-Caratterizzazione di plancton e benthos basata sulla raccolta periodica (2 volte al mese) di campioni per un arco temporale di 18 mesi. Saranno indagati i cicli vitali e le storie vitali di specie rappresentative di ciascun gruppo di organismi. Saranno precisati i periodi riproduttivi delle principali specie di Polychaeta con l'individuazione delle larve nel plancton.
3-Caratterizzazione delle risorse alieutiche basata su una valutazione qualitativa e quantitativa del pescato all’interno di Acquatina, che fornirà una informazione sulla produttività naturale del sistema, relativamente alla struttura ecologica esistente. Saranno studiati i cicli biologici delle specie ittiche e dei crostacei decapodi di maggiore importanza commerciale. Particolare attenzione sarà rivolta ai movimenti degli stadi larvali fra l’ambiente marino e l’interno del bacino e alle migrazioni degli esemplari adulti valutando l’entità dei reclutamenti. Saranno stimati gli indici di mortalità naturale e da pesca sulle specie più importanti e saranno valutati i valori di pesca compatibili con una corretta gestione del sistema.
4-Studio delle interazioni tra le popolazioni naturali volto a studiare i rapporti preda-predatore esistenti fra i diversi anelli della catena trofica di Acquatina. La caratterizzazione della composizione della dieta delle specie più importanti per l’economia dell’ecosistema, il grado di competizione trofica, gli eventuali effetti sulle popolazioni interessate, forniranno informazioni per la redazione del piano finale di gestione delle risorse.
5-Qualità ambientale valutata attraverso lo studio della macrofauna bentonica, al fine di effettuare un monitoraggio basato sul concetto degli “organismi bioindicatori”.
6-Analisi di approfondimento degli aspetti economici territoriali dei settori che gravitano intorno al lago (agricoltura, turismo, didattica dell’ambiente, etc.) comprendenti anche pesca ed acquacoltura, con i relativi indotti, utilizzando gli strumenti dell’analisi economica settoriale. Verranno prese in considerazione, per ogni fase della filiera (produzione, trasformazione, commercializzazione e consumo), le principali variabili economiche.
Al termine di tale indagine si produrrà una mappa della presenza temporale e spaziale degli organismi nel lago di Acquatina, quindi sarà sviluppata una mappa di qualità del bacino, saranno individuati gli eventuali fattori di sofferenza del sistema e indicate le azioni di intervento per pianificare il progetto di gestione del Lago di Acquatina.
La durata complessiva dello studio è di 2 anni.